Sicilia
News Video Eventi Cinema Magazine Web e Aziende Hotel Agriturismo B&B Case Vacanza Viaggi Ristoranti Foto Immobiliari Lavoro

SAGRA DELLA RICOTTA E DEL FORMAGGIO - VIZZINI 24 e 25 aprile

27-mar-2004

Puntualmente ad aprile Vizzini, piccolo centro in provincia di Catania immerso nella natura ancora selvaggia e incontaminata della propaggine nord del massiccio dei Monti Iblei, si prepara ad accogliere tutti coloro che riempiranno le sue vie in occasione della sagra della ricotta e del formaggio che quest’anno, giunta alla trentesima edizione, si svolgerà sabato 24 e domenica 25. L’appuntamento è ogni anno più partecipato - nel 2003 ha fatto registrare circa 30.000 presenze – ed è una interessante occasione per fondere momenti di degustazione di prodotti dai sapori “autentici”, genuini, ad altri di svago e cultura.
Per due giorni Piazza Marconi, una delle piazze principali del paese, si trasforma in una fattoria a cielo aperto in cui i pastori preparano la ricotta secondo i metodi, e con le attrezzature, tradizionali.
L’offerta della sagra è completata dall’allestimento di una mostra mercato dei principali prodotti di Vizzini e del territorio circostante. Oltre alla ricotta e ai dolci in cui questa è presente quali, ad esempio, cannoli e cassatelle, sarà possibile acquistare i formaggi più rinomati della zona quali il canestrato, la ricotta salata e la tuma primo sale; esposte e in vendita saranno anche diverse conserve, gustose marmellate, miele e olio.
Il pregio dei prodotti della zootecnia vizzinese è dovuto sia alla ricchezza dei pascoli delle colline su cui sorge la cittadina che alla sapienza degli allevatori. È presente, infatti, una straordinaria varietà di erbe selvatiche tale da far sì che i suddetti pascoli siano noti come “i pascoli dalle cento essenze”; a queste preziose erbe si aggiunge l’attenzione degli allevatori che dirigono greggi e mandrie verso le zone in cui crescono le erbe più profumate evitando così quelle più amare che modificherebbero il gusto del latte e dei suoi derivati.
Ovviamente l’ampia scelta di erbe rappresenta un punto di forza anche per la gastronomia locale che può offrire sapori e profumi sempre più rari da trovare altrove.

A fare da contorno alla sagra sono in programma numerose iniziative volte a far conoscere le potenzialità vizzinesi, paese in grado di fornire ai suoi visitatori attrattive in ogni campo culturale. Da quello enogastronomico a quello architettonico a quello letterario e fotografico.
È prevista, infatti, la presenza di relatori e degustatori ufficiali dell’AIS (Associazione Italiana Sommelier) sezione Sicilia delegazione di Catania che si occuperanno della mescita di vini della zona proponendo gli accostamenti più adatti alle specialità che si potranno assaggiare durante la manifestazione. Poiché, anche quando l’occasione non è prettamente “accademica”, Vizzini non dimentica di onorare Giovanni Verga, il suo figlio più illustre, gli stessi relatori AIS proporranno una relazione-degustazione in quella che potrebbe essere definita l’osteria più “colta”, più letteraria d’Italia: l’osteria della gnà Nunzia”, teatro del bacio della sfida tra i protagonisti di Cavalleria Rusticana Alfio e Turiddu .
Domenica 25, dalle 10 alle 20, sarà allestito nel quartiere San Michele un Museo vivente delle arti antiche e dei mestieri. Sarà pertanto possibile vedere all’opera tra i “vecchi artigiani di una volta” un cestaio, un conciatore di pelli, uno scalpellino della pietra bianca e, ovviamente, un produttore di ricotta.
Restando in tema di antichità Piazza Santa Maria di Gesù ospiterà sia il sabato che la domenica un Mercatino dell’antiquariato.

La proposta turistico-culturale di Vizzini sarà completata dalla possibilità di prenotare delle visite guidate ai beni architettonici del paese, ai luoghi di Verga e al Museo “Immaginario verghiano”.
Vizzini ha infatti un notevole patrimonio architettonico e artistico. Basti ricordare la Chiesa Madre, dedicata a San Gregorio Magno, che presenta una contaminazione di stili mostrando sul prospetto sud un maestoso portale gotico-catalano e avendo il campanile e il prospetto ovest in chiaro stile barocco. Al suo interno, sotto un soffitto ligneo datato 1786, sono custoditi “La Madonna della Mercede” e “Il martirio di San Lorenzo” di Filippo Paladini, rispettivamente del 1608 e del 1614, ed un trittico del XV secolo recentemente restaurato. I beni architettonici di Vizzini sono stati descritti nelle pagine di Giovanni Verga che qui ha ambientato gran parte delle sue opere; pertanto seguire un itinerario tra i monumenti del paese coincide, a tratti, con quello che viene definito “itinerario verghiano”. Questo comprende sia palazzi nobiliari quali, tra gli altri, Palazzo Trao in Via Santa Maria dei Greci, e palazzo Sganci che si affaccia sulla Piazza Umberto I, sia case più semplici e modeste quali quella di Lola , in Via Volta, e quella di Mastro Don Gesualdo, in Via Santa Maria dei Greci.
Tappa importante di questo itinerario è la visita della Cunziria o Canziria, un esempio di archeologia industriale in cui si operava la concia delle pelli, già in epoca romana, nelle vasche scavate nella roccia, visibili ancora oggi dopo un recente scavo archeologico. Questo luogo, teatro del duello tra Alfio e Turiddu, ospita oggi un agriturismo e si attende la conclusione di alcuni lavori di restauro in seguito ai quali è previsto l’allestimento di un Museo della concia.
Restando in tema di Musei, il Museo “Immaginario verghiano”, di recente apertura, ha sede in un palazzo settecentesco nel centro storico del paese e permette di entrare in contatto con lo sguardo di Giovanni Verga. Accoglie, infatti, la mostra permanente delle foto dello scrittore curata da Giovanni Garra Agosta, scopritore delle foto, e da Wladimiro Settimelli. A corredo del materiale fotografico - una carrellata di familiari, amici e intellettuali del tempo, di anonimi contadini e contadine inseriti in scorci paesaggistici e in panorami di ampio respiro - sono conservati anche alcuni oggetti appartenuti a Verga, per lo più legati alla passione per la fotografia.
Ma il Museo offre anche altro materiale legato al mondo verghiano e alle suggestioni che questo ha prodotto su svariati artisti. Sono state raccolte e qui esposte le foto dei set cinematografici allestiti durante le riprese di film ispirati alle opere verghiane quali, ad esempio, lo sceneggiato tv “Mastro Don Gesualdo” di Giacomo Vaccari, “Cavalleria rusticana” di Franco Zeffirelli e “La lupa” di Gabriele Lavia. Numerosissime sono anche le testimonianze delle rappresentazioni del “Teatro di reviviscenza” di Alfredo Mazzone, il regista che negli anni ’70 e ’80 portò in scena, o meglio in strada, nei vicoli, nelle piazze, sui sagrati delle chiese vizzinesi, attori quali Arnoldo Foà, Regina Bianchi, Turi Ferro e Orso Maria Guerrini per far interpretare loro i personaggi verghiani nei luoghi in cui l’autore li aveva immaginati.
Se, infine, a conclusione di questi itinerari culturali, si volesse riportare l’attenzione alla gastronomia locale è d’obbligo cenare all’Heroe’s Club. Qui, in un ambiente caldo e accogliente, Gianfranco Piluso onora con la sua cucina la qualità e la varietà dei prodotti locali e presenta ogni piatto fornendo interessanti notizie storiche e pratiche sulla realizzazione degli stessi, con una passione ed una “generosità” non comune tra gli chef. Imperdibili i suoi maccarruna ke finuccieddi rizzi (maccheroncini con i finocchietti ricci selvatici) e i cavatieddi o raù di sasizza ka ricotta frisca (cavati al ragù di salsiccia e ricotta fresca) nonché a nucatula, dolce di sole mandorle tipico ed esclusivo del vizzinese, da non confondere, data l’omonimia, con altri dolci siciliani i cui ingredienti e il metodo di preparazione sono del tutto differenti.




Ufficio Stampa

Stefania Pilato 338 2343355
e-mail stefaniapilato@hotmail.com

Francesco Micalizzi 348 2424208 - 339 2878013
e-mail fmicalizzi@hotmail.com

Letture: 19810

Commento di lauria del 03 apr 2004

complimenti !ottima presentazione cheaccontenta tutte le possibili richieste!


AUTENTICATI o REGISTRATI (box in alto a destra) per COMMENTARE L'EVENTO

Username Password  
 
Registrati | Non ricordi la Password?
ULTIM'ORA Siciliano.it su Facebook Siciliano.it su Twitter
11:31 | licata, svanita nel nulla paola casali. da tr...
11:31 | licata, strage di cani: l’associazione a test...
11:31 | beni confiscati alla mafia – appello di a tes...
11:31 | l’abuso è ancora di casa
11:31 | grotte, stasera la lirica sotto le stelle del...
11:31 | di rosa anticipa tutti e presenta il contratt...
11:31 | licata, pino montana (forza italia – udc): ri...
11:31 | licata, ecco l’osservatorio antiviolenza: tut...
11:31 | walk in progress: 400 piedi per smuovere le c...
11:26 | furto al centro commerciale di villaseta: in ...
11:26 | campobello, gianni picone scrive ai suoi conc...
11:26 | palma, alla d’arrigo – tomasi la scuola ini...
11:26 | ravanusa, i lavoratori dell’ipab chiedono di ...
11:26 | naro, l’assessore schembri replica a scanio: ...
11:26 | licata, il consiglio sconfessa l’amministrazi...
11:26 | naro, l’opposizione bacchetta cremona: la cit...
11:26 | arnone spiega il suo de bello fonzico
11:26 | elezioni amministrative entro la fine dell’an...
11:25 | lampedusa, rubano auto a noleggio e guidano s...
11:25 | palma, alla d’arrigo – tomasi la scuola ini...

04:08 | Video | meteo sicilia del 24/06/2013
01:24 | Video | stra avis città di cattolica eraclea
20:54 | Video | sindaco zambuto passa al pd con renzi a...
15:39 | Video | "facce di tolla", i politici italiani fi...
13:38 | Video | meteo sicilia del 23/06/2013
12:54 | Video | tripoli, ola la bambina soldato jihadist...
11:09 | Video | web, il magistrato cantone: "regole per ...
09:39 | Video | libri, teodori: 'in 'vaticano rapace' ra...
05:39 | Video | stupor mundi" n°93, lu primu tiggì 'n li...
04:08 | Video | meteo sicilia del 23/06/2013

Aggiungi Sito Web, Evento, Articolo, Azienda, Hotel, Agriturismo, B&B, Casa Vacanze, Viaggio, Ristorante, Foto, Video, Annuncio Immobilare, Annuncio di Lavoro


© 1995-2020 Studio Scivoletto 01194800882 - Note Legali, Privacy, Cookie Policy. Thumbnail Screenshots by Thumbshots

Limitazione di responsabilità - Con riferimento ai documenti e ai link disponibili su questo servizio, nè Studio Scivoletto, nè i suoi dipendenti forniscono alcuna garanzia, implicita o esplicita, nè si assumono alcuna responsabilità legale riguardante l'accuratezza, la completezza o l'utilità di tali informazioni. Studio Scivoletto declina ogni responsabilità per tali contenuti o per il loro uso